-->
HOME      RECENSIONI      SERIE TV      RUBRICHE      CONTATTI      AFFILIAZIONI      TBR


mercoledì 27 agosto 2014

Reading Break - Oggi vi consiglio...

Buonasera! Vorrei aprire i battenti di questo piccolo spazio libroso con un consiglio di lettura.
Non avete nulla da fare? O peggio, nulla da leggere? 
Cercando Alaska sarà la vostra salvezza dalla noia quotidiana!
Immagino che abbiate già sentito parlare di questo romanzo, in particolare del suo autore: John Green, dalla cui penna è nato il famoso bestseller Colpa delle stelle.
Personalmente ho apprezzato davvero molto questa lettura. Semplice, coinvolgente e tragicamente divertente. Il libro è diviso in due parti: PRIMA e DOPO (naturalmente, sta a voi scoprire che cosa avviene fra queste due sezioni). Sono abbastanza diverse l'una dall'altra; la prima è spassosissima, ho riso davvero tanto leggendola. La seconda, invece - come potete immaginare - attira a sé l'elemento drammatico, quasi sempre presente nei romanzi di John Green.
In conclusione, è un libro che consiglio molto. Senza contare che la copertina dell'edizione italiana è davvero stupenda! Presto, forse, scriverò una vera e propria recensione su Cercando Alaska. Anyway, buona lettura!


AUTORE: John Green
TITOLO ORIGINALE: Looking for Alaska
TITOLO ITALIANO: Cercando Alaska
CASA EDITRICE: Rizzoli
PREZZO: 14,00 €
PAGINE: 316

Immaginare il futuro sa di rimpianto.

Miles Halter, sedici anni, colto e introverso, comincia a frequentare un'esclusiva prep school dell'Alabama. Qui lega subito con Chip, povero e brillantissimo, ammesso alla scuola grazie a una borsa di studio, e con Alaska Young, divertente, sexy, avventurosa studentessa di cui tutti sono innamorati. Insieme bevono, fumano, stanno svegli la notte e inventano scherzi brillanti e complicati. Ma Miles non ci mette molto a capire che Alaska è infelice, e quando lei muore schiantandosi in auto vuole sapere perché. È stato davvero un incidente? O Alaska ha cercato la morte? 

Fatemi sapere se vi è piaciuto e, se l'avete già letto, cosa ne pensate e se condividete o no il mio parere! Alla prossima :*

Nessun commento:

Posta un commento